ti presento la tua ombra

Dopo l’indescrivibile magia delle prime tappe, che soltanto chi parte da Saint-Jean-Pied-de-Port (… o da Roncisvalle) potrà “calpestare”, ogni volta che ci si avvicina alla città l’anima del Cammino si mette da parte… in silenzio, nell’ombra che ti precede al mattino e in quella che ti segue al pomeriggio, in quella strana proiezione di ciò che sarai una volta arrivato a Santiago… si, perché ti guardi ma non ti riconosci, tu “cittadino stanco”, che passi dalla sedia alla sella al sedile per poi spiaggiarti sul divano, adesso cammini 10 ore al giorno, senza mai un lamento, macini km, calzini, scarpe e continui a camminare, ti curi le ferite con smorfie di dolore sorridenti… e guardi con stupore quel “pellegrino” disegnato sull’asfalto, sull’erba, sulla terra, a cui stai andando incontro inconsapevolmente, riflesso in uno specchio che va oltre i raggi X a cui nulla potrai mai nascondere. Ma ti piace, ti piaci, e speri di continuare a piacerti anche quando lascerai il Cammino per continuare la tua vita… oggi più di ieri #iomincammino convinto che #andareoltresipuo e si deve!

Buen Cammino!

You may also like

Leave a comment