a Pasqua #insieme sulla #viafrancigena

A Natale con i tuoi… e a Pasqua!?!

Vieni con noi, perché #iomincammino più volentieri se #insieme a tutti voi, con il desiderio di rimettere le scarpe e camminare, camminare, camminare!

Dove?… sulla #ViaFrancigena, nella nostra bella #Toscana (380km – 15gg)
Quando?… dal 30 marzo al 13 Aprile

#iomincammino, che faccio, vi aspetto? Unitevi al gruppo… anche fosse soltanto per una tappa, un weekend!

image

Scoprirete che “Camminare 30km al giorno” non è impresa riservata a soli super-uomini, ma è per chi ama se stesso e vuole recuperare quella serenità che gli spetta di diritto! Se poi state pensando al Cammino di Santiago potrebbe essere l’occasione giusta per “collaudare” scarpe, zaino… e mente!

Allora!?! Cosa aspettate, unitevi al nostro Gruppo Facebook e seguici sulla #viafrancigena… ma questa volta fatelo su serio, non restate dietro un monitor a cliccare MI PIACE… mettetevi le scarpe e camminate con noi!

image

NON SARA’ UNA GITA ORGANIZZATA

come sul Cammino di Santiago ognuno sarà indipendente in tutto e per tutto, a partire dalle prenotazioni dei soggiorni. La logistica della Via Francigena è diversa da quella del Cammino, richiede maggior programmazione, sopratutto per il pernotto. Ma sarà un piacere condividere con voi tutte le informazioni utili perché possiate organizzarvi al meglio ed essere dei nostri! Quindi, per qualsiasi domanda scriveteci a [email protected], seguiteci sul Blog, mandateci un messaggio sulla pagina Facebook o iscrivetevi al nostro Gruppo!

Come da programma io partirò il 30 marzo dal Passo della Cisa mentre Francesca si unirà da Lucca il 4 aprile. Queste le nostre tappe che ci auguriamo di fare #insieme a voi sulla #ViaFrancigena.

Cammineremo ognuno con i propri passi, ognuno con i propri pensieri, ma tutti con un solo obiettivo… riprenderci noi stessi e passare giornate serene!

E ora veniamo alle prime informazioni pratiche:

image

per richiedere la CREDENZIALE DEL PELLEGRINO FRANCIGENO visitate questo link o rivolgetevi all’Associazione Europea delle Vie Francigena (tel. +39 0524 517513), al più tardi potrete ritirarla direttamente presso gli uffici dei Comuni attraversati dall’itinerario, noi l’abbiamo trovata all’Ufficio di Lucca.

QUESTE LE NOSTRE 15 TAPPE TOSCANE

ATTENZIONE!!! Le tappe sono indicative, quando si cammina nulla è prevedibile, nel caso di variazioni verranno comunicate su Facebook

image

Ecco le 15 tappe del percorso toscano che seguiremo, così come proposte dal sito www.viefrancigene.org, in modo che ognuno possa decidere liberamente quando unirsi a noi, come guida invece faremo riferimento alla GUIDA ALLA VIA FRANCIGENA edita da TERRE DI MEZZO (www.libri.terre.it – 18 euro)

TAPPA 01 / 30 marzo (19,3km) – Dal Passo della Cisa a Pontremoli

Dal Passo della Cisa si arriva su sentieri al Passo del Righetto dove, incrociata la statale, inizia una ripida e impegnativa discesa fino a Groppoli. Una lunga salita, dopo aver attraversato i borghi di Groppodalosio, Casalina e Topelecca, porta al Passo della Crocetta. Da qui una mulattiera scende fino ad Arzengio ed in breve si raggiunge l’affascinante Pontremoli, sorta tra due corsi d’acqua e caratterizzata dal gran numero di ponti. In questa tappa non sono presenti tratti pericolosi in promiscuità con il traffico.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Parma/La Spezia stazione Berceto, prontobus per la Cisa (800-977900 entro le 14)

TAPPA 02 / 31 marzo (33,3km) – Da Pontremoli ad Aulla

Una tappa impegnativa e molto interessante: gradevolissimi gli antichi borghi attraversati durante il cammino: Ponticello, Filattiera, Filetto, Villafranca e Virgoletta. Da non perdere la visita alla Pieve di Sorano.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Parma-La Spezia, stazione Pontremoli

TAPPA 03 / 01 Aprile  (32,4km) – da Aulla ad Avenza

La prima parte della tappa si svolge in gran parte su sentiero, è impegnativa e molto bella, e ci regala il primo panorama sul mare. Interessanti le atmosfere degli antichi villaggi lungo il cammino, la visita dei ruderi del Castello della Brina e della bella cittadina di Sarzana. La seconda parte è pianeggiante; la principale attrattiva è l’area archeologica di Luni, antico porto romano dove i pellegrini francigeni s’imbarcavano verso Santiago.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Parma-La Spezia, stazione Aulla

TAPPA 04 / 02 Aprile (28,8) – da Avezzano a Pietrasanta

Percorriamo una bella strada tra i vigneti che ricoprono le colline sovrastanti Avenza e Massa, in un susseguirsi di bei panorami sulle Apuane e sul mare. Attraversiamo quindi il centro storico di Massa, prima di risalire verso Castello Aghinolfi e imboccare un’altra strada panoramica, che va percorsa con cautela a causa del traffico. La tappa si conclude a Pietrasanta, “la piccola Atene d’Italia”, patria adottiva di artisti provenienti da tutto il mondo. Discreta la disponibilità di acqua, punti di ristoro a Massa, Montignoso, Strettoia.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Roma-La Spezia, stazione Carrara-Avenzano

TAPPA 05 / 03 Aprile (32,2km) – da Pietrasanta a Lucca

Subito dopo Pietrasanta possiamo visitare l’antica Pieve di S. Giovanni, e proseguire in saliscendi tra le colline lucchesi. Dopo la visita al centro storico di Camaiore e all’antica Badia, saliamo verso Monte Magno. Da qui percorriamo la SP1, a tratti molto pericolosa per il traffico veicolare. Risaliti a Piazzano scendiamo nella valle del torrente Contesola e, attraversato il Serchio a Ponte San Pietro, raggiungiamo Lucca. Discreta la disponibilità di acqua, punti di ristoro a Camaiore, Monte Magno, Valpromaro, San Macario in Piano.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Roma-La Spezia, stazione Pietrasanta

TAPPA 06 / 04 Aprile (18,5km) – da Lucca ad Altopascio

Tappa pianeggiante dove l’interesse maggiore è rappresentato dai numerosi edifici storici e religiosi che s’incontrano lungo il percorso: la cinta muraria e l’anfiteatro di Lucca, la Pieve di Capannori, la Badia di Pozzeveri, la chiesa di S. Jacopo e il centro storico di Altopascio. Prestare attenzione nel percorrere un tratto di strada in località Corte Ginori e ai numerosi attraversamenti delle provinciali che incontriamo lungo la tappa. Fuori dai centri abitati è non è possibile rifornirsi d’acqua.

COME RAGGIUNGERCI – Linee FS Viareggio-Firenze e Aulla-Pisa, stazione Lucca

TAPPA 07 / 05 Aprile (29km) – da Altopascio a San Miniato

Nella parte iniziale della tappa percorriamo uno splendido tratto selciato dell’antica Via Francigena. Superiamo la zona delle Cerbaie, selvaggia e deserta, per poi dirigerci verso Ponte a Cappiano, dove all’interno dell’antico ponte mediceo è stato ricavato un ostello. Da qui attraversiamo un’antica palude ora bonificata, e risaliamo verso l’interessante centro storico di Fucecchio. Superato l’Arno, ne percorriamo l’argine verso San Miniato. Acqua e punti di ristoro a Chimenti, Galleno, Ponte a Cappiano e Fucecchio.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Firenze-Viareggio, stazione Altopascio

TAPPA 08 / 06 Aprile (23,9) – da San Miniato a Gambassi Terme

Tappa splendida, ma impegnativa soprattutto per la mancanza di punti di ristoro. Da San Miniato, dopo un’ora di cammino su asfalto, imbocchiamo un percorso di straordinaria bellezza lungo i crinali collinari della Val d’Elsa. Sul percorso di Sigerico incontriamo due Submansiones: la Pieve di Coiano, in pessime condizioni, e la Pieve a Chianni, nella cui canonica è stato ricavato un bellissimo ostello. Gli unici punti di ristoro e di rifornimento idrico sono a Calenzano e una trattoria a 500 m dalla Pieve di Coiano, verso Castelnuovo d’Elsa (fuori dal nostro percorso). Alla Pieve di Coiano c’è una fontanella.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Firenze-Pisa-Livorno, stazione S. Miniato

TAPPA 09 / 07 Aprile (13,4km) – da Gambassi Terme a San Gimignano

Una breve tappa di trasferimento, comunque interessante per la bellezza dei panorami che circondano la Via Francigena. Possiamo visitare il Santuario di Pancole, prima di risalire verso il caratteristico abitato di Collemucioli e da qui all’incantevole Pieve di Cellole. La giornata può essere dedicata alla visita di San Gimignano, una delle mete più frequentate della Toscana che, se viene raggiunta a piedi, assume un sapore diverso e inedito. Rifornimento idrico a Pancole, nessun punto di ristoro lungo il percorso.

COME RAGGIUNGERCI – Autolinee SITA (055483651) da Certaldo, Castelfiorentino, Empoli, Firenze, Volterra.

TAPPA 10 / 08 Aprile (30.8 km) – da San Gimignano a Monteriggioni 

Una delle tappe più belle della Via Francigena. Usciti da S. Gimignano, dopo un tratto in saliscendi, arriviamo in prossimità di una delle tappe di Sigerico, ad oggi non ancora localizzata con esattezza: Molino d’Aiano. Proseguiamo verso Badia a Coneo, Gracciano e poi a Strove, con la sua bella Pieve romanica. Transitiamo dallo splendido complesso di Abbadia a Isola prima di raggiungere Monteriggioni, con la sua inconfondibile corona di torri. L’acqua e i punti di ristoro sono disponibili solo presso i centri abitati.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Empoli-Siena, stazione Poggibonsi e autobus Train linea 133 per S. Gimignano

TAPPA 11 / 09 Aprile (20,6km) – da Monteriggioni a Siena

Lasciatoci alle spalle il centro storico di Monteriggioni, percorriamo le strade bianche della montagnola senese verso Cerbaia, antico borgo medievale oggi in stato di abbandono. Percorriamo la boscaglia fino ai castelli della Chiocciola e di Villa, prima di scendere nell’alveo bonificato di Pian del Lago. Quindi attraversiamo il bosco dei Renai prima di arrivare a Porta Camollia, tradizionale accesso francigeno a Siena. La tappa, relativamente breve e facile, è resa complicata dalla totale mancanza d’acqua e di punti di ristoro.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Empoli-Siena, stazione Castellina Scalo

TAPPA 12 / 10 Aprile (25,2) – da Siena a Ponte d’Arbia

Se percorsa in una bella giornata di sole, questa tappa può diventare indimenticabile grazie ai panorami sconfinati che si godono dai crinali della Val d’Arbia, che vengono percorsi lungo interminabili strade bianche. Dietro di noi possiamo ammirare il profilo di Siena, adagiata sulle colline all’orizzonte. La Grancia di Cuna, antico granaio fortificato, è la principale attrattiva storica di questo tratto. Per trovare un punto di ristoro bisogna arrivare a Isola d’Arbia, mentre l’acqua si può trovare anche alla Grancia di Cuna e a Quinciano.

COME RAGGIUNGERCI – Linee FS Siena-Grosseto e Empoli-Siena-Chiusi, stazione Siena

TAPPA 13 / 11 Aprile (26km) da Ponte d’Aria a San Quirico

Il primo centro abitato che incontriamo è Buonconvento, il cui centro storico vale una visita. Percorriamo con cautela un tratto della provinciale per Montalcino, che lasciamo per entrare nei panorami da sogno della Val d’Orcia, lungo un percorso per strade bianche che ci porta a Torrenieri. Da qui utilizziamo un tratto della Cassia dismessa, purtroppo ancora asfaltata, e poi una bella strada sterrata per raggiungere San Quirico, che ci accoglie con la sua splendida collegiata. Punti di ristoro e acqua solo nei centri abitati di Buonconvento e Torrenieri.

COME RAGGIUNGERCI – Linea FS Siena-Grosseto, stazione Buonconvento e linea bus 112

TAPPA 14 / 12 Aprile (32,2km) – da San Quirico a Radicofani

Camminiamo nell’incanto dei panorami della Val d’Orcia, e la prima perla della giornata è Vignoni Alto, un villaggio fuori dal tempo che preannuncia Bagno Vignoni, con sua la straordinaria piscina termale in piazza. La visita al centro storico di Castiglione vale la deviazione. La bellissima discesa verso valle ci porta fino a Le Briccole, antico ospitale oggi in stato di abbandono. Da qui ci aspetta molto asfalto, e una dura salita verso Radicofani. Acqua e punti di ristoro a Bagno Vignoni e Gallina (bar a 500 m dal tracciato, sulla Cassia).

COME RAGGIUNGERCI – Dalle stazioni FS di Siena o Buonconvento linea autobus 112

TAPPA 15 / 13 Aprile (23,9km) – da Radicofani ad Acquapendente

La discesa da Radicofani lungo la vecchia Cassia è uno dei tratti più belli ed emozionanti dell’intera Via Francigena: attorno a noi colline a perdita d’occhio e il Monte Amiata, e dietro di noi la Rocca. Giunti a Ponte a Rigo percorriamo il fondovalle della val di Paglia, seguendo il percorso della via Cassia fino a Ponte Gregoriano, prima di affrontare l’ultima breve salita verso Acquapendente. Punti di ristoro a Ponte a Rigo e Centeno, acqua anche a Ponte Gregoriano.

COME RAGGIUNGERCI – Stazione FS di Chiusi e autobus Autolinee Ferroviaria Italiana (0578-31174)

A questo punto non vi resta che prendere un calendario, una cartina della Toscana e decidere da dove partire… nel frattempo #iomincammino e vi aspetto con Francesca!

Buen Camino!

image

You may also like

Leave a comment