archimede pellegrino!

E anche questa volta aveva ragione l’amico Archimede! Ora, cosa c’entra
Archimede – direte voi? Beh, vi ricordate il suo principio? Dai che
lo sapevano anche quelli dell’ultimo banco:

ogni corpo immerso parzialmente o completamente in un fluido (liquido o
gas) riceve una spinta verticale dal basso verso l’alto uguale per
intensità al peso del volume del fluido spostato
.

Se Archimede fosse stato un pellegrino, oltre che un matematico, magari
l’avrebbe riscritta così:

ogni corpo spinto parzialmente o completamente da un’emozione (scritta o
fotografata) riceve una spinta verticale dal basso verso l’alto (dal
divano!) uguale per intensità al peso dell’emozione ricevuta
.

Ecco, così ci piace, questa è la SPINTA EMOTIVA che #iomincammino sta
generando tra voi… e noi non possiamo che esserne fieri! Durante il
nostro Cammino iniziato a #Santiago per curiosità e proseguito per passione sulla
#FrancigenaToscana abbiamo ricevuto moltissimi messaggi, uno più
bello dell’altro, dove molti di voi ci ringraziavano per avergli
restituito la voglia di camminare per diletto… Ultreya!

La nostra SPINTA EMOTIVA sono stati invece i vostri MI PIACE, un super
carburante che passo dopo passo ha alimentato le nostre gambe fino
alle porte di Radicofani (… per il momento, ma “conquisteremo”
anche Roma!).

Per quanto banale è venuto istintivo fermarsi a riflettere su quanto la
mente sia influente sul corpo: il desiderio di “fare” vale più di mille muscoli, ma affinché non si spenga va alimentato costantemente… è il fiammifero che incendia il corpo, lo mette in movimento e incanta ogni
sguardo che vi si posa sopra.

Dite la verità: una persona vitale e attiva è ammirata (invidiata, anche se benevolmente) e ben
vista da chiunque… poi, da lì ad emularla sicuramente qualcuno ce lo riperdiamo sul divano, ma questa è un’altra storia!

Buen
Camino!

You may also like

Leave a comment