dove dormire sulla #viafrancigena

E come promesso ecco qualche suggerimento per camminare con noi #insieme sulla #viafrancigena. Uno dei principali problemi sarà il pernottamento, che ognuno di noi dovrà programmarsi indipendentemente secondo le proprie necessità. Lungo la Via Francigena troverete accoglienza “pellegrina” a basso costo (strutture religiose, ostelli, foresterie) e accoglienza “turistica” (alberghi, B&B, agriturismo), ma la disposizione sul percorso non è capillare ed economica come sul Cammino di Santiago. Il nostro consiglio quindi è di prenotare in anticipo le notti (… non ci sono molti posti letto disponibili) per non avere spiacevoli sorprese, noi faremo così. 

Read More

la #tempestaperfetta

di Tommaso Pini – “Pellegrino”

“Cosa c’entrano le ciaspole con il Cammino di Santiago!?!” direte voi… ma a volte l’apparenza inganna. Al Cammino poco importa che indossi ciaspole, scarpe, sandali o che tu sia a piedi scalzi, a Lui interessa farti tornare a camminare nella vita di tutti i giorni! Perché l’esperienza del Cammino riaccende quell’energia spesso adombrata dalla routine quotidiana, una sorgente di entusiasmo di cui tutti siamo dotati, di fabbrica, ma che non sempre sappiamo di possedere. Quindi, anche se è nato con le ciapsole ai piedi, questo racconto per noi entra di diritto tra i “pensieri in movimento”, quelli che ogni sera (o quasi) scrivevamo in silenzio nella penombra delle camerate, con la pila in fronte, le gambe indolenzite e il cuore leggero

Read More

qualcosa è cambiato

Me l’avevano detto: “… quando tornerai dal Cammino il tuo punto di vista cambierà”, e così è successo… questa sera ho cenato da solo: purtroppo quando si lavora in giro ogni tanto capita, ma questa sera invece di restare incollato al mio iPhone ho provato a lasciarlo in tasca per tornare a guardarmi attorno, come si faceva qualche “decennio” fa… sedute accanto a me c’erano coppie “diversamente assortite”, amici, amiche, fidanzati… tutte, malgrado non fossero da sole, avevano lo sguardo illuminato dallo schermo del proprio smartphone, impegnate a condividere quella cena con il loro “Mondo Social”… ma allora… chi era veramente da solo!?!

dopo tanti anni, questa sera ho cenato da solo… senza il mio smartphone!

Buen Camino!