scritto da Emanuela

IL MIO CAMMINO: "TANTA ROBA"

E' partito in sordina perché ho scelto, prima di scegliere di essere una pellegrina, di accompagnare mio marito in questa "avventura" che comunque mi incuriosiva e che si è rivelata "TANTA ROBA”.

Così tanta roba che non so da dove cominciare per raccontare tutte le emozioni che questo viaggio mi ha regalato.

CONDIVISIONE nel trovarsi a dormire e mangiare assieme a persone sconosciute, magari straniere, con le quali però bastava uno sguardo per intendersi.

COMUNIONE vera in una chiesa "povera" strapiena di pellegrini appagati dal solo pregare insieme.

TENACIA, sì la tenacia che ho dovuto trovare nel profondo di me stessa per affrontare prima i dolori fisici e poi il processo di riscoperta del mio io interiore che emergeva nel silenzio delle lunghe camminate.

E poi tante e tante ancora tra cui amicizia, gratitudine, speranza .... emozioni difficili da descrivere per chi non è mai stato pellegrino almeno per un giorno!

Buon Cammino!

Condividi:

leggi le storie di #serendipity

prosegui il Cammino

Torna al Catalogo

Condividiamo i Passi

raccontaci la tua Storia

Scrivici